Gruppo A: CASAL BRUCIATO - CASAL BERTONE

 

     MAPPA GRUPPO A
 
Casal Bruciato, Casal Bertone
Casal Bruciato - La storia

 

Casal BruciatoCasal Bruciato è il nome di una delle molte zone urbanistiche del IV Municipio. Esteso sul quartiere Q.XXII Collatino, il Casale Bruciato è sorto negli anni Sessanta e Settanta, in un vasta area erbosa occupata da pochi nuclei abitativi.
 
Il toponimo "casal bruciato" si riferisce probabilmente allo stato del Casale che, secondo alcuni non corrisponde al Casale della Cacciarella (mai bruciato) che fu, invece, ristrutturato all'inizio degli anni '80.
 
La zona si espande intorno a piazza Riccardo Balsamo Crivelli, e proprio sulla via Casal Bruciato scavi archeologici hanno riportato alla luce resti di antiche strutture romane. Recentemente, durante i lavori per la realizzazione di parcheggi coperti, in via Bergamini, sono state scoperte alcune grotte, un tempo adibite a fungaie.
 
Curiosità: I fantasmi di Casal Bruciato.
Leggende "zonali" raccontano della presenza di fantasmi in un'area sterrata di Casal Bruciato, sulla Tiburtina. Una donna, dall'aspetto quasi mostruoso (bocca enorme e mento lungo fino al petto), inseguirebbe un uomo dai capelli candidi e lunghissimi come la sua barba. Sembra che alcuni abitanti a ridosso del parcheggio dove, appunto, si svolge la scena "perpetua", soprattutto coppie di anziani abbiano paura del fenomeno e perciò evitino di affacciarsi nelle ore serali...

 

Casal Bertone - La storia

 

Casal BertoneCasal Bertone è il nome della zona urbanistica 5a del IV Municipio. Esteso sul quartiere Tiburtino questo casale cominciò a popolarsi sul finire degli anni Venti, nella zona caratterizzata da un'ampia collina dei colli del Portonaccio, sulla quale sorgeva l'allora già nota Vaccheria Bertone. I primi edifici sorsero, nel 1926, in virtù di una variante al Piano Regolatore del 1909 che prevedeva l'edificazione di case popolari, realizzate da privati ma anche da società statali quali le Ferrovie o la Società dei Tranvieri.
 
Il Piano Regolatore del 1909 si deve a Edmondo Sanjust di Teulada, l'ingegnere e politico cagliaritano (sottosegretario di Stato al Ministero dei Trasporti Marittimi e Ferroviari dal 1919 al 1920, senatore del Regno d'Italia nella XXVI legislatura, presidente generale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici nel 1924) che per primo regolamentò l'espansione di Roma fuori dalle mura aureliane. Egli previde una strada di circonvallazione che oggi corrisponde pressappoco al tracciato della Tangenziale Est, di Viale del Foro Italico (l'Olimpica) e della Circonvallazione Gianicolense.
 
Le strade del Suburbio Tiburtino, come fu indicato inizialmente il nuovo quartiere, presero i nomi dei personaggi del Risorgimento e dell'Italia unita. Nel 1944, durante la seconda guerra mondiale, Casal Bertone venne colpito dai bombardamenti e, sebbene non vi furono vittime civili, subì molti danni agli edifici; uno dei quali, parzialmente crollato, era ancora visibile nel 2006, in via Baldissera, finché non iniziarono i lavori di ricostruzione e restauro.
 
Con la fine della guerra, venne ultimata la chiesa parrocchiale Santa Maria Consolatrice. Durante le indagini preventive per la costruzione della TAV Roma/Napoli, nel 2007, sono stati rinvenuti i resti di una fullonica (conceria) del II-III secolo, quelli di un basolato, probabilmente appartenenti all'antica via Collatina, e 5 tombe della tarda età repubblicana (colombari).
 
Curiosità
Casal Bertone è stato il "teatro" cinematografico di due famosissimi film: I soliti ignoti, di Mario Monicelli, nel 1958; e Mamma Roma, di Pier Paolo Pasolini - dove la grande Anna Magnani va ad abitare con il figlio in un appartamento del "Palazzo dei Ferrovieri" riconoscibile dai cervi che sovrastano il portone del complesso.

 


 
! Le immagini presenti su questo sito sono liberamente scaricabili dalla rete e quindi non coperte da diritti d'autore.
  Se qualcuno dovesse vantare dei diritti su una o più immagini, lo comunichi attraverso l'area contatti.

 

Cerca su Roma Tiburtina con Google
SocialFacebookTwitterGoogle BuzzYou TubeOrkutAggiungi Romatiburtina.it tra i tuoi siti preferiti

Siti archeologici

Apri / Chiudi
Roma Tiburtina