Siti Archeologici      Struttura antiche Strade      Antiche rovine via G. Donati Via Tiburtina Antica
Torna a inizio pagina

 

Via Tiburtina Antica

 

Strada di collegamento con la città latina di Tibur (Tivoli), da cui prende il nome, fu prolungata, con il nome di Valeria, non più tardi del 286 a.C., dal console Marco Valerio Massimo, fino al territorio degli Equi e dei Marsi e successivamente, attraverso il territorio dei Peligni e dei Vestini, all'Adriatico, facilitando a Roma l'estensione del proprio dominio politico in quelle regioni.
La via usciva dalle mura serviane per la Porta Esquilina conservata nel rifacimento augusteo noto come Arco di Gallieno, a ridosso della chiesa di S. Vito; passava quindi sotto l'arco a un solo fornice, in travertino, eretto da Augusto e poi utilizzato nella realizzazione della nuova cinta urbana, voluta da Aureliano nel 271 d.C., come parte interna della Porta Tiburtina. Fiancheggia, quindi, la Basilica di S. Lorenzo fuori le mura, con le catacombe di Ciriaca, nell'ambito del cimitero del Verano, e, sul lato opposto, quelle di Novaziano e di S. Ippolito.
 
La Tiburtina antica, dopo aver superato il Fosso della Marranella, si mantiene a sud della Tiburtina moderna fino a Ponte Mammolo. Tra il III e il IV miglio della strada antica era la Villa di Aquilio Regolo, ricordata da Marziale, da identificarsi forse con quella messa in luce tra via galla Placidia e via dei Cluniacensi nell'ambito del Parco Tiburtino.
 
Presso il IV miglio, la strada superava il fiume Aniene con il ponte Mammolo e proseguiva in direzione N-NE fino all'altezza di via Casal de Pazzi, dove continua, mantenendosi sempre a settentrione della strada moderna, fino al fosso del Cavaliere presso il Km 17, poco oltre il confine comunale, tranne un breve tratto tra via del Casale di S. Basilio e il Fosso di Pratolungo. Numerosi sono i tratti della strada antica scoperti tra Ponte Mammolo e Settecamini.
 
Dei numerosi sepolcri che fiancheggiano la Tiburtina antica tra il IV e il IV miglio non rimane più nulla; il grande mausoleo circolare presso l'attuale via di Casal de' Pazzi è stato completamente demolito negli anni Quaranta, mentre nell'urbanizzazione del territorio sono state risparmiate soltanto poche strutture relative a un luogo di sosta presso via S. Cannizzaro, il nucleo cementizio di un sepolcro presso via Padre Lino da Parma, dove è conservato fuori posto il cippo in travertino con l'indicazione del VI miglio, e un tratto della via antica con strutture funerarie e resti di un vasto magazzino presso il Km 10,300. In prossimità del fosso di Pratolungo, dei tratti della via scoperti recentemente, uno è visibile presso la "Renault Italia". Dal Casale Tabaccaia fino al bivio di Settecamini, il tracciato della via Tiburtina antica è ben riconoscibile: in corrispondenza del Km 12,600, dove è visibile un sepolcro dell'inizio del II sec. d.C.; al Km 13,400 presso il Casale Bonanni; nelle vicinanze degli studi cinematografici della Titanus; in prossimità degli storici casali di Settecamini e del Forno; e alle spalle dell'elegante chiesetta settecentesca di S. Francesco, dove è visibile un tratto lastricato della via antica con i resti di una stazione di posta.
 
Altri tratti lastricati della via Tiburtina antica sono stati portati alla luce anche presso via Rubellia, al Km 14,500 e , soprattutto, al Km 14,600-14,900, dove è stato scoperto il cippo indicante il IX miglio. In questo sito, la via antica è fiancheggiata da alcuni sepolcri di età tardo repubblicana-prima età imperiale e da una taverna. Da qui si staccava il diverticolo che raggiungeva l'antica città di Ficulea recentemente individuata nella tenuta di Marco Simone.

 

 

     MAPPA GRUPPO A
 
siti archeologici
Cerca su Roma Tiburtina con Google

Scuola pubblica

Apri / Chiudi
Asili Nido, Scuole Materne e Primarie nel IV MunicipioNIDI, MATERNE E PRIMARIE
Tutte le scuole dell'Infanzia nel IV Municipio. Nidi privati e comunali, Materne, Elementari...
 
Medie inferiori, superiori, istituti didatticiSCUOLE SECONDARIE
Medie Inferiori, Scuole Superiori, Circoli Didattici e Comprensivi. Indirizzi, recapiti, mappe.
Roma Tiburtina