Siti Archeologici      Struttura antiche Ville e Casali      Antiche rovine via G. Donati Casale e Torraccia di S. Eusebio
Torna a inizio pagina

 

Casale e Torraccia di S. Eusebio

 

Casale e Torraccia di S. Eusebio all'altezza del km 12,500 della via Tiburtina, girando a destra per via Zoe Fontana, dopo aver percorso circa 800 m, si raggiunge a piedi un poggio tufaceo su cui si eleva il complesso medievale della Torraccia.
 
Fortilizio, indicato con S. Eusebio, è costituito da un ampio recinto, articolato su due livelli, racchiudente più corpi di fabbrica tra cui si distinguono una torre, in posizione dominante al centro della parte meridionale della corte, e un palazzo centrale.
 
La torre, costruita nel sec. XIII in opera saracena di piccole scaglie di selce, si conserva sino al coronamento originario, per un'altezza di 15 m. Il palazzetto, che raccorda i due livelli racchiusi dall'antemurale con vani seminterrati, è formato da due corpi di fabbrica: di quello occidentale, in opera incerta di tufo, rimangono due piani, mentre quello orientale, che costituisce, con il lato est, parte del muro esterno di difesa, si conserva per tre piani.
 
Il complesso, ora in gravi condizioni statiche e completamente deserto, costituisce un tipico esempio di struttura difensiva dei secoli XII e XIII con torre, muro di cinta e palatium.

 

 

     MAPPA GRUPPO E
 
siti archeologici
Cerca su Roma Tiburtina con Google