Gruppo D: SAN BASILIO - SAN CLETO - CASAL MONASTERO - TORRACCIA - PRATO LAURO

 

     MAPPA GRUPPO D
 
sanbasilio, sancleto, casalmonastero, torraccia, pratolauro
San Basilio - La storia

 

San BAsilioCompreso tra la via Nomentana, la via dell'omonimo Casale, la via Tiburtina e la circonvallazione orientale del Grande Raccordo Anulare, il quartiere S. Basilio nacque intorno agli anni Trenta del secolo scorso, costruito sopra le cave di tufo. La grande vallata abitata da pastori e contadini, che esso era, accolse, dapprima, le abitazioni in carpilite, materiale formato da un impasto di trucioli di legno con calce praticamente capanne in muratura che, come anche in altre aree del suburbio, venivano dette case
"delle 7 lire" e, in questo caso anche "casette Peter", dal nome dell'ingegnere progettista e, successivamente alla demolizione del villaggio, la nascita di nuove case popolari.
 
La borgata, costruita tra via Nomentana e via Tiburtina e nata in seguito al decentramento degli abitanti dal centro storico, ospitava circa trecento famiglie. Nel 1936 l'Istituto fascista case popolari acquistò
la borgata per ristrutturarla, mentre che la popolazione residente aumentava. Alla fine della guerra l'Istituto Autonomo Case Popolari (IACP) mise in vendita alle famiglie la propria baracca e il terreno circostante, dietro un compenso di sessantamila lire da pagare a rate, ma la maggior parte rifiutò, chiedendo nuove case. Con gli aiuti del piano Marshall ci fu un nuovo sviluppo con gli edifici di carattere intensivo
della UNRRA, finché dal 1954 la borgata realizzata dal fascismo venne demolita per la costruzione
di altri edifici, su progetto dall'architetto Mario Fiorentino.
 
Nel 1960 in occasione dei Giochi Olimpici svoltisi a Roma, a San Basilio furono realizzate nuove costruzioni: "torri" di sette piani, con riscaldamento e ascensore. Ma già prima, altre borgate, agglomerati spontanei fuori da ogni pianificazione urbanistica sorsero su lottizzazioni abusive: la "borgatella"
e la borgata di San Cleto appartengono a questa fase. Oggi, San Basilio ospita poco meno
di seimila famiglie. Ha molte case popolari, le ultime costruite intorno agli anni Ottanta, e poco verde.
 
Curiosità
La Cisco Calcio Roma è la terza società professionistica di Roma e rappresenta il quartiere.
Gioca ed ha sede allo storico Francesca Gianni. Milita nel Girone C della Lega Pro Seconda Divisione.
In passato era la Lodigiani a far accendere la passione del quartiere alla periferia est di Roma.
Il titolo sportivo di quest'ultima fu proprio acquisito gradualmente dall'attuale squadra, qualche anno fà
per la stagione 2009/10 anticipa le gare casalinghe al sabato pomeriggio.
 
Nonostante la politica scolastica attuata dal fascismo, i diversi tentativi di istituire la scuola nella borgata di San Basilio fallirono miseramente, fino al 1941, quando le Suore Sacramentine, arrivate da Bergamo,
si dedicarono, oltreché all'evangelizzazione, all'istruzione dei bambini. La prima scuola elementare, in via Fabriano - succursale di quella di via di Settecamini - fu inaugurata il primo ottobre del 1954.

 

San Cleto - La storia

 

San CletoNegli anni Cinquanta, la parrocchia di San Cleto, dedicata al terzo papa della chiesa cristiana Anacleto I, dà il nome alla omonima borgata, nata su lottizzazione abusiva (il lottizzatore di queste aree, fu l'avvocato Pace), tra il fosso di San Basilio e la via Nomentana. Senza un piano regolatore, senza strade, senza fogne né scuole, la borgata fu costruita specialmente da emigranti edili umbri e marchsigiani, immigrati
a Roma di recente che, pur non avendo la prescritta licenza edilizia, costruirono le loro case approfittando del tacito assenso dell'amministrazione capitolina.
 
San Cleto ospita i ruderi della torre del Coazzo e un casale del sec. XIII costruito su resti di un'antica villa romana.

 

Casal Monastero - La storia

 

Casal MonasteroSituato a nord-est di Roma, all'esterno del GRA, il quartiere, omonimo del Casale che il nome deriva dalla chiesa di S. Maria in Monasterio, presso san Pietro in Vincoli, e proprietaria della zona, collega
la Tiburtina alla Nomentana. È sorto negli ultimi anni del 1900, come nucleo di case costruite
in cooperativa e finanziate dalla Regione, nella zona adiacente via di Sant'Alessandro. Inizialmente pieno di disservizi mancavano strade asfaltate, esercizi commerciali e trasporti pubblici - si è poi ampliato,
e l'ampliamento continua ancora.
 
Essendo di nuovissima progettazione, il quartiere offre oggi una buona vivibilità, le costruzioni
non superano i sei piani e non sono addossate le une alle altre. Per la maggior parte si tratta di villette
a schiera con un piccolo giardino; e tutti gli edifici sono forniti di parcheggio interno. Mancano, però, ancora collegamenti, spazi per l'aggregazione sociale, negozi diversi da quelli alimentari, scuole, l'ufficio postale, un posto di polizia e di pronto soccorso, qualche parco pubblico e altro ancora. Senza contare
la vicinanza di un elettrodotto.
 
Curiosità
Mancano quasi tutti i servizi utili a Casal Monastero, ma non la festa del quartiere, che ricorre nella terza settimana di settembre e durante la quale vengono organizzati attrazioni e giochi che coinvolgono tutto
il territorio.

 

Torraccia - La storia

 

TorracciaSorta alla fine degli anni Ottanta, adiacente al nucleo "storico" di San Basilio, Torraccia di San Basilio
è il nome completo di questa zona del V Municipio di Roma, situata a nord-est della Capitale e a ridosso, internamente, del GRA, dal quale è accessibile in modo diretto attraverso uno svincolo, direttamente.
 
Alla Torraccia ha sede la chiesa di San Benedetto Giuseppe Labre, in via Donato Menichella, parrocchia eretta nel 1989 con decreto del cardinale vicario Ugo Poletti.

 

Prato Lauro - La storia

 

Attraversato dalla Nomentana, superato il Grande Raccordo Anulare, si estende questo polmone verde della zona che è una "patria" di campi sportivi. Proprio in angolo con la via Nomentana presenta resti
di strutture sepolcrali.

 


 
! Le immagini presenti su questo sito sono liberamente scaricabili dalla rete e quindi non coperte da diritti d'autore.
  Se qualcuno dovesse vantare dei diritti su una o più immagini, lo comunichi attraverso l'area contatti.